Visita tattile al Cristo Velato

Vedere l’arte con le mani è possibile. Per questo il Museo Cappella Sansevero ha deciso di aprire straordinariamente le sue porte ai non vedenti e agli ipovedenti, offrendo, per la prima volta, la possibilità di effettuare una visita tattile al Cristo Velato, capolavoro dell’arte napoletana.

L’appuntamento è previsto per martedì 19 febbraio alle ore 10, con la presenza di otto guide che accompagneranno i visitatori non solo con una descrizione storico-artistica del Cristo Velato, ma anche dei bassorilievi marmorei della Pudicizia e del Disinganno.

Previsto, tra l’altro, anche un monologo ispirato ai pensieri e alla vita dello scultore Giuseppe Sanmartino, ideato e curato dall’Associazione Culturale NarteA.

L’iniziativa s’inserisce nella lotta all’accessibilità dei luoghi d’arte che da anni l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti cerca di portare avanti. Un segnale importante, dunque, che nasce dalla sensibilità della famiglia Masucci verso un tema ancora troppo poco esplorato.

Seppur Napoli non sia estranea a simili progetti, è significativo che tale iniziativa cada nella stessa settimana in cui si celebra la sesta Giornata internazionale del Braille (21 febbraio).

Un momento di sensibilizzazione che deve ricordarci quanto la condivisione dell’arte sia un diritto comune, affinché tutti possano scoprire il bello e il sublime.

Museo Cappella Sansevero

Via Francesco De Sanctis 19/21

80134 Napoli

Info e prenotazioni: 081.549 88 34 - uicna@uiciechi.it

Orario prenotazione: Lunedì e venerdì, 9.00-13.00

martedì, mercoledì e giovedì, 9.00-17.00

Sil. Sca.