Sospensione attività didattica in presenza nelle Università

L’Ordinanza n. 6 del Presidente della Regione Campania pubblicata in data 27 febbraio sospende l’attività didattica in presenza nelle Università fino al 14 marzo.

Questa disposizione corrisponde ad un chiaro e rapido peggioramento della pandemia, soprattutto a causa di varianti a diffusione rapida anche tra i giovani.

Pertanto, vi comunico con rammarico la decisione di rimandare al 29 marzo prossimo la presenza in aula degli allievi, rispetto a quanto precedentemente programmato per l’inizio del secondo semestre.

Auspico che il grande lavoro organizzativo svolto fino ad ora, per il quale ringrazio tutti i Dipartimenti e le Scuole, non sarà sprecato. Saremo pronti a ripartire con i nostri Piani in presenza non appena le condizioni di rischio sanitario lo consentiranno.

In sintesi, le lezioni e gli esami di profitto programmati in presenza entro il 29 marzo dovranno essere tenuti a distanza. Resta invece invariata, almeno per ora, la possibilità di frequentare i Dipartimenti e i Centri da parte del personale universitario e per tutti di svolgere nelle rispettive sedi le attività di ricerca, incluso la preparazione di tesi sperimentali, attività di dottorato, progetti, tirocini ecc. Riteniamo possibile svolgere sedute di laurea anche in presenza, se coinvolgono poche persone e in assenza di assembramenti, ed in ogni caso nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti.

Per quanto riguarda le attività del Policlinico, queste potranno continuare in relazione alla copertura vaccinale già realizzata.

Come sempre la nostra Ripartizione di Prevenzione e Protezione è a disposizione per eventuali richieste di chiarimento.

Il Rettore

Allegati: