Una grande occasione per il tuo talento

Tra il Master di II livello in Drammaturgia e cinematografia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, coordinato da Pasquale Sabbatino, e il Premio Massimo Troisi – Comune di San Giorgio a Cremano prosegue una stretta collaborazione.

È fissato per l’11 dicembre 2020 il termine ultimo per presentare la propria candidatura di partecipazione alla sezione del Premio riservata al “Migliore testo teatrale, sceneggiatura cinematografica e scrittura seriale di fiction televisive“.

La giuria tecnica di tale sezione è presieduta, nello specifico, da Pasquale Sabbatino e composta da cinque docenti del Comitato Scientifico del Master in Drammaturgia e cinematografia dell’Ateneo federiciano.

Prestigioso osservatorio sulla comicità giunto alla sua XX edizione, il Premio Massimo Troisi 2020 quest’anno si svolgerà nell’ultima decade di dicembre con l’obiettivo di valorizzare la figura e l’opera del poliedrico autore, regista ed attore sangiorgese nel ventiseiesimo anno della sua scomparsa.

La kermesse darà la possibilità a talenti emergenti di concorrere ad ambiti premi e riconoscimenti con l’obiettivo di consegnare a studenti e studiosi, appassionati e addetti ai lavori, l’immagine inedita di un Troisi vivo e prolifico.

«Da anni il Master in Drammaturgia e cinematografia – afferma Vincenzo Caputo, membro del Comitato Scientifico del Master – forma esperti di drammaturgia, curatori di testi scenici, autori e critici teatrali. A questo fine, nello stesso tempo, mira il Premio Massimo Troisi con la scelta coraggiosa e meritoria di assegnare ben due borse di studio ad autori emergenti. Valorizzare la scrittura delle giovani generazioni è, quindi, l’obiettivo principale di un Premio, il quale intende riconfermarsi come un importante appuntamento culturale ed artistico per la città».

La sezione “Testi teatrali, sceneggiature cinematografiche e scritture seriali di fiction televisive” prevede, infatti, l’assegnazione di due borse di studio ad “Autori emergenti” e l’assegnazione di un “Premio speciale” della Giuria tecnica, il quale lo scorso anno è stato conferito a Ippolita Di Majo (autrice con Mario Martone della sceneggiatura del Sindaco del Rione Sanità, 2019; di Capri revolution, 2018; del Giovane favoloso, 2014). Le due borse di studio sono riservate a opere inedite o edite nell’ultimo quinquennio, mentre il Premio Speciale della Giuria è riservato, invece, all’autore/autrice che, secondo la giuria tecnica e a suo insindacabile giudizio, si è distinto nel lavoro teatrale, cinematografico e/o televisivo nell’ultimo triennio.

Le opere, che intendono concorrere per i due premi Autore Emergente, dovranno essere inviate, in n. 5 copie, per Posta (farà fede il timbro postale), tramite spedizioniere o corriere, o a mano al Protocollo Generale del Comune di San Giorgio a Cremano – P.zza Carlo di Borbone II, n.10 80046 San Giorgio a Cremano.