“Eppure soffia”: campagna a cura del Ministero dell’Ambiente

Sessantotto secondi durante i quali scorrono le immagini della nostra “madre terra” e la voce graffiante di Ligabue che canta “Eppure soffia” di Pierangelo Bertoli. Immagini e musica raccontano la nuova campagna di sensibilizzazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare lanciata il primo febbraio e sostenuta da Radio F2.  
 
Scritta vent’anni fa, “Eppure soffia” risulta una canzone quanto mai attuale.
L’immagine del mare inquinato da una fuoriuscita di petrolio mentre la voce del Liga sospira il verso “i crimini contro la vita li chiamano errori” è una delle più forti ed emozionanti di questo spot.
 
Il brano eseguito dal cantante romagnolo è stato concesso gratuitamente per la realizzazione della campagna di sensibilizzazione ed è stato eseguito nel suo ultimo tour a conferma dell’attenzione che l’artista dedica alle problematiche ambientali.

Non solo su un impatto emozionale ma anche razionale giocano le immagini del video che invita a riflettere su alcuni temi, come l’importanza e la valorizzazione del nostro patrimonio delle aree protette. Ma soprattutto sulla minaccia del cambiamento climatico globale che impone a tutti la tutela e la  valorizzazione del bene comune.

Lo spot, a disposizione di tutte le emittenti che vorranno richiederlo al Ministero dell’Ambiente, è visibile sul nostro sito nel riquadro dedicato ai video oppure al link www.minambiente.it/index.php?id_sezione=2691 

(M. S.)