Seminario di Umberto Galimberti “Nichilismo giovanile: il ruolo della cultura”

Il 6 marzo 2013 si terrà presso l’Aula Magna Gaetano Salvatore (Facoltà di Medicina e Chirurgia, sita in via Pansini, 5) il seminario di Umberto Galimberti Nichilismo giovanile: il ruolo della cultura. Durante l’incontro, come prospettato dal titolo, il filosofo psicanalista analizzerà le cause del malessere giovanile, “problema più culturale che esistenziale“. La questione si pone a tutti i professionisti e gli operatori della salute , ma non solo, come un nodo essenziale per comprendere i mutamenti sociali in atto, perché comprendere le nuove generazioni e i disagi che esse si trovano a vivere nella società contemporanea significa investire sensibilmente sul futuro. Citando le parole dello stesso Galimberti: “C’è una via d’uscita? Sì, se saremo capaci di insegnare ai giovani l’arte di vivere che consiste nel divenire consapevoli delle proprie risorse e nel saperle utilizzare”

Interverranno, oltre il Rettore Massimo Marrelli, Giovanni Persico (il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II) e Guido Trombetti (Direttore dell’Assessore Regionale all’Università ed alla Ricerca Scientifica) che apriranno l’incontro, il professor Elio Marciano e la dottoressa Isabella Continisio che, invece, presenteranno il tema della giornata dando inizio ai lavori. La discussione si protrarrà, secondo programma, fino alle ore 13.

Per partecipare al seminario è obbligatorio registrarsi utilizzando il modulo disponibile sul sito www.ecm.unina.it ed inviare lo stesso, entro il 1 marzo 2013, all’indirizzo di posta elettronica: ufu@unina.it

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.medicina.unina.itwww.defla.it

Viv. Pezz.