Sol Lewitt. L’artista e i suoi artisti

Fino al 1 aprile 2013 al Museo Madre di Napoli sono esposti i lavori di (1928 – 2007), artista statunitense. Protagonista dell’arte del Novecento, è stato legato a vari movimenti tra cui l’arte concettuale e il minimalismo. Utilizzando tecniche e materiali più differenti, Lewitt è “famoso” per le sue strutture ispirate a semplici forme geometriche che dialogano con le architetture circostanti, e soprattutto per i suoi wall drawings, monumentali strutture modulari a parete realizzate con il contributo dei suoi collaboratori, non a caso la mostra si intitola “Sol Lewitt. L’artista e i suoi artisti”.

A cura di Adachiara Zevi, l’iniziativa è stata promossa dalla Fondazione Donnaregina e sostenuta dalla Regione Campania con il contributo del Centre Pompidou di Metz e della Fondazione Sol LeWitt di Chester (Connecticut).

La mostra illustra un percorso artistico di cinquanta anni circa suddividendolo in tre sezioni ognuna delle quali corrisponde ad un nucleo tematico. In particolare, il percorso espositivo presente al secondo piano segue le vicende più significative dei linguaggi artistici dalla fine degli anni Cinquanta fino all’inizio dei Novanta; un percorso reso possibile grazie alla collaborazione di alcuni grandi collezionisti, italiani e stranieri, che hanno concesso in prestito alcune opere in loro possesso.

Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.museomadre.it oppure www.comune.napoli.it

R. P.