Luci d’artista. L’arte en plein air tra Salerno e Napoli

“È di notte che è bello credere alla luce”. Così scriveva il genio della fantasia teatrale Edmond Rostand nel 1910, ed è – forse – ciò che pensa attualmente anche Vincenzo De Luca, Sindaco della Città di Salerno. Perché di notte la città della rima d’inverno, si illumina, tutta.

L’edizione 2012-2013 di Luci d’Artista è difatti iniziata, più colorata ed incisiva che mai.

L’anno scorso le opere d’arte en plein air hanno richiamato in città milioni di visitatori, donando anche una notevole spinta positiva a tutta l’economia locale.

Il tema prescelto per questa nuova edizione si snoda in ben sette aree della città, con un sapore un po’ fiabesco ed un titolo accattivante per adulti e bambini: Elfi draghi stelle e magia.

Quest’anno, tra le novità, vi è la celebrazione del gemellaggio con Stoccolma, che vanta l’inserimento di grandi alberi di Natale e una foresta di ghiaccio.

Il percorso accompagnerà i visitatori fino a Gennaio 2013, dalla Villa Comunale alle strade principali del centro storico:
Villa Comunale – Centro storico: Il giardino incantato.
Largo Campo: Il Giardino d’inverno.
Piazza Flavio Gioia e Corso Vittorio Emanuele: L’universo.
Piazza Sant’Agostino: Il drago e le lanterne magiche.
Via Diaz, via Quaranta e via Manzo: Il mito di Nello Ferrigno.
Via Ligea: La regata.
Piazza Sinno, Via Carmine e Principati, Piazza XXIV Maggio: Aria di Natale.
E se le bellissime luminarie salernitane non vi bastano, vi invitiamo a visitare da Sabato 17 Novembre anche la strada dei presepi più famosa del mondo, San Gregorio Armeno. Fino al 6 Gennaio 2013, sarà difatti possibile ammirare venti Luci d’Artista anche a Napoli oltre ad una mostra dedicata al presepe napoletano del Settecento, per la quale forniranno il loro contributo le più importanti botteghe artigiane.
E luce fu. Anche a Napoli.

S. S.