Alonso, Vettel e Kimi in una domenica di duelli e vittorie

In una gara dai tanti colpi di scena sul gradino più alto del podio è salito il finlandese della Lotus Kimi Raikkonen. La griglia di partenza vedeva l’anglo caraibico Lewis Hamilton su Mclaren partito dalla pole affiancato da Webber.

Hamilton è riuscito a comandare la gara fino al 20° giro poi è stato messo k.o. da un problema alla pompa della benzina lasciando strada a Kimi Raikkonen verso il successo del Gran Premio.

L’alfiere della Redbull pian piano ha guadagnato posizioni dopo essere partito dalla ventiquattresima posizione a causa di un irregolarità in qualifica; mentre lo spagnolo del cavallino cercava di avvicinarsi in zona podio rifilando una serie di bei sorpassi a Mark Webber, Maldonado e Button per tentare di guadagnare punti in campionato ed accorciare il distacco in classifica dal suo rivale.

Inoltre due incidenti hanno dato spettacolo sulla pista di Abu Dhabi: quello di Rosberg sull’indiano Karthikeyan e poi quello che ha coinvolto Webber, Grosjean e Perez facendo uscire la vettura di sicurezza per ben due volte.

I due ingressi della safety car hanno agevolato il leader del mondiale Sebastian Vettel permettendogli di neutralizzare il distacco dai primi.

Il finale di gara è stato entusiasmante perché ha visto un arrivo in volata di quattro campioni del mondo: Raikkonen, Alonso ,Vettel e Button.

La classica finale parla ancora a favore del tedesco con 255 punti seguito a 245punti dallo spagnolo che ha accorciato il distacco da 13 a 10 punti. Per il penultimo turno della stagione la Formula 1 sbarcherà in America sulla nuova pista di Austin.

D. D. M.

Tags: