“Radio Argo” l’Orestea secondo Mazzotta

Arriva anche a Napoli “Radio Argo”, opera che ha vinto il Premio Associazione Nazionale Critici Teatrali 2011.

Lo spettacolo è una riscrittura dell’unica trilogia della tragedia greca pervenutaci per intero: l’Orestea. Le tragedie che la compongono rappresentano una sola storia suddivisa in tre episodi, incentrati sulle vicende degli Atridi precedenti e successive alla celeberrima guerra mossa dagli Achei contro la città di Troia: il sacrificio di Ifigenia da parte del padre Agamennone per consentire all’esercito di partire per la guerra; l’assassinio di Agamennone e della sua schiava Cassandra da parte della moglie Clitennestra e del suo amante Egisto; la vendetta di Oreste, unico figlio maschio di Agamennone, che si abbatte sulla mamma Clitennestra e su Egisto.

Lo spettacolo è pensato come un racconto a più voci: le vicende sono raccontate da Ifigenia, Egisto, Clitennestra, Agamennone, Cassandra ed Oreste, tutti interpretati da Peppino Mazzotta, attore e regista del dramma.

Come fantasmi, i personaggi tornano in vita per spiegare l’arcano passato da cui si viene, mettendo in scena l’inconciliabile scontro tra il potere malato ed il disperato canto di redenzione di chi lo allontana.

Radio Argo è in scena al Teatro Area Nord, sabato 14 gennaio alle 20:30 e domenica 15 alle 18, mentre a Galleria Toledo il 17 ed il 21 gennaio alle 21.00 e domenica 22 alle ore 18.00.

S.G.M.