“La teta asustada” di Claudia Llosa: prosegue il cineforum del CLA

Questa sera alle 18, presso il cinema Academy Astra, in via Mezzocannone 109, sarà proiettato . Continua così la rassegna ‘(PRE)testi e (CON)testi’,il cineforum in lingua originale organizzata dal CLA in collaborazione con il COINOR.

Il film sarà preceduto dal cortometraggio ‘Hezurbeltzak, una fosa común‘ di Izibene Onderra.

‘La teta asustada’, vincitore dell’Orso d’Oro a Berlino e del prestigioso premio Fipresci nel 2009, tratto dal libro “El Mito del jani o el susto de la medicina andina” di Federico Sal y Rosas, e patrocinato da Amnesty International, è un potente attacco alle violenze vissute dalla popolazione peruviana tra il 1980 e il 2000.
In quegli anni, infatti, il Perú fu socnvolto da una terribile guerra civile tra la giunta militare e i movimenti ribelli.

La “Commissione per la verità e la riconciliazione” istituita nel 2001 registrò quasi settantamila casi di omicidi e una cifra incalcolabile di rapimenti, stupri e violenze, specialmente ai danni di donne indios.

L’ingresso è gratuito e tutti i film sono sottotitolati in italiano.

Per informazioni:

Cinema Academy Astra – via Mezzocannone, 109 – Napoli

Oppure visita i siti:

fvenuta@unina.it
www.cla.unina.it
www.astra.unina.it

A. I.